Domande frequenti

Cos’è CambiaVento?

CambiaVento è un progetto di autorganizzazione e di autotutela di consumatori e produttori di un territorio che abbraccia il circondario imolese, il territorio faentino e parte della provincia di Ravenna.

Due i punti di partenza: un modo di consumare e produrre attento ai temi della salute e la garanzia di prodotti buoni, freschi, sani e di stagione. L’obiettivo è un sistema senza intermediari, trasparente, dove sia garantito a chi produce un giusto compenso e a chi consuma un prezzo sostenibile nell’intento condiviso di valorizzare il sistema produttivo locale.

In cosa CambiaVento è diversa da altre esperienze commerciali?

CambiaVento è un’associazione dove produttori e consumatori stanno assieme perseguendo gli stessi obiettivi. Il principale è quello di promuovere un’agricoltura pulita (biologica, biodinamica o con altri metodi di coltivazione naturali) e il consumo dei suoi prodotti attraverso un sistema di comunicazione e iniziative innovativi. Fare aumentare i consumatori di prodotti “puliti” significa facilitare il produttore che vuole convertire la sua azienda da convenzionale a sistemi di coltivazione naturali. Il sogno è però quello di dare l’opportunità a chi è interessato, in particolare ai giovani, di avviare un’attività agricola avendo alle spalle una struttura che ti aiuta nelle promozione e nelle vendite.
Prodotti, produttori e operatori avranno una loro tracciabilità. Ogni produttore sarà inserito nel sito con una scheda contenente i suoi dati, un video e con le sue foto. Ogni prodotto avrà una sua “carta d’identità” e sarà riconducibile al produttore. Gli operatori di CambiaVento saranno riconoscibili dalle loro foto e saranno contattabili con mail e telefono.

Dove opera CambiaVento?

CambiaVento opera e propone i suoi servizi nei territori dove vivono e lavorano i produttori soci. Quindi Imola e Circondario, il territorio faentino e parte della provincia di Ravennaa.

Ad oggi i comuni serviti dal servizio di consegna sono: Imola, Castel San Pietro Terme, Medicina, Castel Guelfo, Dozza, Mordano, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice, Castel del Rio, Ozzano Emilia, Faenza, Castel Bolognese, Solarolo, Riolo Terme, Casola Valsenio, Brisighella, Lugo, Conselice, Massa Lombarda, Cotignola, Sant’Agata sul Santerno, Bagnara.

Il nostro è un sistema a filiera corta che non potrà crescere a dismisura, ma potrà essere duplicabile in territori diversi.

Quali prodotti trovo nel vostro mercato?

Il nostro mercato propone frutta e verdura buona, fresca, sana e di stagione, prodotti “lavorati” (confetture, succhi, sott’olio, vini, pasta, farine, olio, legumi e cereali, patè, salse, passate, ecc.), prodotti del Commercio equo e solidale.

Quali sono le caratteristiche dei prodotti?

I produttori soci di CambiaVento hanno aziende nel territorio imolese, lughese e faentino. La nostra filosofia è quella della tutela ambientale in ogni suo aspetto (produzione, mobilità) e della salute. Operiamo a “filiera corta” (gran parte dei produttori hanno la loro azienda all’interno di un raggio limitato di chilometri e non esiste nessun intermediario tra chi consuma e chi produce). I prodotti freschi sono rigorosamente stagionali.

Per periodi limitati, legati alla carenza dei prodotti del territorio, arricchiremo il nostro mercato con prodotti provenienti da produttori di altre regioni italiane, in particolare Puglia (JonicaBio), Calabria (Consorzio Goel), Sicilia (Le galline felici e Sicilia Vostra), nell’ambito del solidale italiano e dei rapporti esistenti tra produttori di diverse regioni, comunque nel rispetto della logica della filiera corta e dei principi contenuti nel nostro Statuto e nella Carta etica.

Chi sono i vostri produttori?

I “nostri” produttori siamo noi. Siamo parte attiva della comunità di CambiaVento. Le nostre aziende sono per la maggior parte all’interno di un raggio di chilometri limitati (tra le province di Ravenna, Bologna, Forlì-Cesena).
Visita la sezione produttori per conoscerci di persona.

Perché avete anche i prodotti del Commercio equo solidale?

Noi crediamo e operiamo per la valorizzazione delle produzioni locali. Il commercio equo solidale (fair trade) opera con piccoli produttori locali di diverse parti del mondo, si basa sul dialogo, sulla trasparenza e sul rispetto per promuovere una maggiore equità nel commercio internazionale. Il fair trade contribuisce ad uno sviluppo sostenibile complessivo attraverso l’offerta di migliori condizioni economiche e assicurando i diritti per produttori marginalizzati dal mercato e dei lavoratori, specialmente nel Sud del mondo. Dietro ogni prodotto c’è una storia di riscatto e di dignità, chi importa i prodotti conosce direttamente i produttori e i rapporti che si instaurano sono basati sulla stabilità e sulla trasparenza. Equità come giustizia: giusto compenso ai lavoratori, giusto prezzo per le materie prime, giusto rapporto con i lavoratori e il territorio. CambiaVento opera per favorire la solidarietà tra i popoli e la nascita in ogni realtà di attività produttive che possa operare libere da ogni ricatto.

Quando riceverò la mia spesa?

E’ possibile ordinare tutti i giorni con consegna nelle 48 ore successive. Può capitare in particolari occasioni (festività natalizie o mercoledì festivi) che vengano modificato sia la chiusura ordini che le consegne. Fa comunque testo ciò che è riportato nella parte alta della homepage del sito e nella scheda in chiusura ordini.

In alcuni casi, in particolare nei periodi molto caldi, potranno essere conservati nel periodo tra la raccolta e la consegna in frigorifero. il listino viene aggiornato in base alle disponibilità dei singoli produttori.

Come funziona il servizio di acquisto?

Acquistare i prodotti della nostra comunità è semplice. Una volta registrati si accede al mercato dove puoi scegliere ciò che ti serve, la sua quantità e chi la produce. Ciascun prodotto è collegato infatti al suo produttore. Se il prodotto è esaurito sarai avvisato. Ogni prodotto si aggiunge alla tua cassetta. Alla fine avrai il costo complessivo della spesa.

E se non ho tempo per fare la spesa?

Per chi non ha tempo o voglia di confezionarsi la propria cassetta può scegliere settimanalmente tra tre tipologie di cassette di stagione contenenti gli stessi prodotti presenti nel mercato (4 kg per 1 o 2 persone – 7 kg per 2 o 3 persone – 9 kg per oltre 3 persone). Al momento dell’acquisto potrai indicare eventuali prodotti da non inserire nelle tue cassette. In alternativa, una volta scelta la cassetta, puoi dare mandato a CambiaVento di consegnartela ogni settimana. Se vuoi interrompere, cambiare la cassetta o acquistare direttamente dal mercato basta comunicarlo via mail a ordini@cambiavento.it o telefonicamente al 335375457

Come avviene la consegna?

Una volta fatta la spesa dovrai scegliere il giorno di consegna e la fascia oraria preferita. Dovrai indicare l’indirizzo dove recapitare la spesa e un numero di telefono per essere contattato in caso di eventuali problemi. Qualora sorgano dei contrattempi che ti impediscono di essere a casa all’orario scelto avvisaci telefonando al 335375457 per definire un altro luogo o un altro orario.

In alternativa puoi scegliere il ritiro diretto presso la Bottega “La melagrana” in via del Lavoro 5 a Imola. In questo modo ti risparmierai il costo di consegna. Per segnalarcelo dopo aver fatto l’ordine inviando una mail a info@cambiavento.it o un sms al 335375457, oppure digitando al posto del tuo indirizzo la frase “Ritiro diretto”.
Una volta concluso l’acquisto riceverai una mail di conferma dell’ordine effettuato con il relativo costo, il giorno e la fascia oraria di consegna da te indicata.
I prodotti saranno contenuti in cassette di legno con il marchio di CambiaVento e consegnate con veicoli a metano. La cassetta deve essere restituita con la consegna successiva.
In qualunque caso non esitare a contattarci via email o telefonicamente.

E se voglio acquistare prodotti confezionati?

Nella stessa cassetta potrai inserire i prodotti “lavorati” e  quelli del commercio equo. Puoi anche acquistare solo prodotti “lavorati” con una spesa minima di 20 euro.

Cosa significa prodotti “lavorati”?

I “lavorati” sono quei prodotti confezionati che diversi produttori nel rispetto delle normative (in proprio o tramite laboratori specifici) preparano per evitare di fare andare a male frutta e verdura invenduta o come alternativa al conferimento alla grande distribuzione o alla trasformazione industriale. Prodotti che rispettano tutti gli standard del biologico e, spesso, confezionati con il solo utilizzo di metodi naturali.

C’è una quantità minima di prodotti da acquistare?

La quantità minima di prodotti nella cassetta è di 3 chilogrammi, o comunque la spesa non può essere inferiore a 6 euro.

Qual è la quantità minima e quella massima che posso acquistare per ogni prodotto?

C’è una quantità minima indicativa di 0,3 kg, mentre la massima è di 5 kg. Per alcuni prodotti il costo sarà indicato a pezzo, individuando per ciascuno diverse tipologie di peso (ad esempio cocomeri e meloni).

Se mi serve grandi quantità di prodotto per fare, ad esempio, la passata di pomodoro o la marmellata?

Niente paura, in questo caso potrai fare l’ordine tramite un indirizzo mail, svincolato dall’acquisto settimanale. Nel mercato troverai il prezzo dei prodotti acquistati in quantità. Nella mail indicherai quanto te ne serve e il prodotto ti sarà consegnato con le stesse modalità della spesa settimanale.

È complicato “lavorare” frutta e verdura?

Preparare salse, marmellate, frutta sciroppata, significa recuperare le nostre origini. Per i nostri genitori o i nostri nonni era abitudine “mettere giù” frutta e verdura. Farlo oggi significa recuperare vecchi sapori e… risparmiare nella spesa. Acquistare prodotti in quantità cosa meno, lavorarli richiede solo qualche ora di tempo. Lo si può fare anche in gruppo, organizzando, ad esempio, la giornata della passata di pomodoro. Alcune famiglie si mettono assieme e preparano assieme i vasi per l’autunno e l’inverno. Si trascorre così una giornata in allegria facendo qualcosa di utile, anche per la nostra economia domestica. CambiaVento proporrà lungo il suo cammino ricette per preparare in autonomia i “lavorati” e momenti di socializzazione per preparare assieme, in gruppo, i prodotti conservati.

Come posso fare a conservare i prodotti?

La frutta e verdura dei nostri produttori è raccolta al momento giusto, pronta da essere consumata. Essendo fresca ha comunque una durata maggiore di quella comprata nei supermercati. Ad ogni modo con alcuni semplici accorgimenti puoi prolungare la durata. Le verdure a foglia si conservano bene dentro ad un sacchetto di carta tenuto a sua volta dentro ad uno di plastica, oppure riposte assieme in una cassettina di legno foderata sopra e sotto con teli umidi. Non è quindi necessario tenerla in frigorifero. In inverno è sufficiente tenerla in un ambiente fresco (cantina, garage, balcone nella parte ombreggiata). Se la si tiene in frigorifero, meglio nello scomparto delle verdure. Gli ortaggi vanno tenuti chiusi e in frigorifero nel comparto verdure. Vi sono anche dei particolari contenitori da frigorifero per la verdura che aiutano a prolungare la durata mantenendo la freschezza.

Anche la frutta si conserva bene al fresco. Metterla in frigorifero serve a rallentare la maturazione. Se la frutta la si preferisce del tutto matura la si lascia fuori, ma se è molta e non vi è un luogo fresco il rischio è che vada a male, oppure si lascia in frigorifero e se ne  prende fuori un po’ alla volta. Inutile dire che cipolle e patate vanno tenute al buio. Mettere assieme mele e kiwi rischia di portare questi ultimi alla sovramaturazione a causa dell’etilene sprigionato dalle mele.

Sul sito troverai tutte le informazioni necessarie e anche qualche consiglio su come utilizzare i prodotti presenti nel listino.

Se qualche prodotto è avariato cosa succede?

È importante che ogni problema legato alla qualità dei prodotti venga segnalato tempestivamente. In caso di prodotto avariato verificabile il suo costo sarà rimborsato al primo ordine successivo.

Come avviene il pagamento?

Il sistema di pagamento prevede varie possibilità a scelta: alla consegna, carta di credito tramite Pay Pal, conto Paypal. Al consumatore sarà rilasciata regolare fattura o ricevuta fiscale.
CambiaVento ha aperto il suo conto corrente presso la Banca Popolare Etica.

Posso evitare di pagare ogni volta?

Per evitare tutte le volte di effettuare il pagamento potrai anche fare un abbonamento. Ad ogni spesa ti verrà tolta dal conto la cifra corrispondente. A conclusione della quota di abbonamento verrai avvisato che il tuo conto è esaurito. Potrai procedere al reintegro, oppure scegliere una modalità di pagamento differente. Il vantaggio con l’abbonamento è che pagherai la consegna a domicioli 2,50 invece di 4 euro.

Com’è strutturata la ricevuta?

Ciò che ricevete al momento dell’acquisto è una tipica ricevuta che riporta il riassunto del vostro ordine. In più trovate accanto ad alcuni prodotti la scritta bio, ad altri no. Questo è un obbligo imposto dall’ente che ci certifica come operatori biologici, però non possiamo scrivere bio se non abbiamo a disposizione per ogni produttore il ceritificato di conformità che attesti il tipo di coltivazione biologico.

Perchè allora non abbiamo tutti i certificati? Innanzitutto perchè vi sono alcuni produttori che sono in una fase di conversione (passaggio dal convezionale al biologico), e per ottenere lo status di produttore biologico servono tre anni. In quel periodo, pur coltivando con tutti i criteri richiesti dai protocolli bio, il prodotto non può essere considerato tale (ciò vale anche per un produttore che da tempo coltiva con metodo biologico, ma che ha deciso solo recentemente di richiedere la certificazione).

In secondo luogo, e ciò vale soprattutto per i prodotti che provengono da Sicilia e Calabria, spesso l’attività di commercializzazione dei prodotti viene svolta da un Consorzio al quale aderiscono molti produttori, diventa così difficile, per non dire impossibile, recuperare tutti i certificati, così la scritta non può essere inserita. In terzo luogo, e qui parliamo dei prodotti dell’equo. Molti provengono da produttori di altre parti del mondo.

La nostra scelta è quella di inserire quasi tutti prodotti bio, ma anche in questo caso non è facile recuperare i certificati, l’etichetta comunque spiega il contenuto del singolo prodotto. La nostra Comunità opera sulla fiducia reciproca, ciò non significa che non ci siano visite e “controlli” da parte nostra. Certo non hanno i crismi dell’ufficialità, però ci raccontano in modo chiaro come operano i produttori che aderiscono a Cambiavento.

Come devo fare per registrarmi?

Clicca su Registrati e compila il modulo.
Una volta completata la procedura ti arriverà una mail di riepilogo con i dati di accesso e la password che hai scelto.
Comunque per fare la spesa la registrazione non è necessaaria.

Per acquistare devo essere socio?

Per acquistare non è necessario essere socio. Tuttavia per il socio vi saranno delle condizioni di favore: meno costi di servizio (pagherai la consegnaa domicilio 2,50 invece di 4 euro), accesso a sconti sui prodotti sia acquistati tramite il mercato di Cambiavento, sia nella Bottega “La melagrana” di via del Lavoro 5 a Imola, con la quale è in essere una convenzione, la possibilità di ricevere la newsletter e di partecipare agli incontri e decidere sulle strategie dell’associazione. Ci si può associare scaricando il modulo da sito e inviando la richiesta via mail o per posta alla sede dell’associazione. Spetta poi al consiglio direttivo ratificare l’adesione.

Perché la stagionalità è importante?

Il nostro concetto di stagionalità va di pari passo con quello di filiera corta, di salute e tutela ambientale. Ogni prodotto ha una sua curva di vita che parte dalla semina e arriva alla raccolta. Ogni periodo dell’anno ha la sua frutta e la sua verdura in grado di dare al nostro fisico, tramite l’alimentazione, tutto ciò che gli è necessario per funzionare al meglio in quel determinato periodo dell’anno. Consumare prodotti stagionali significa avere sempre prodotti freschi e gustosi, valorizzare i produttori locali, avere la certezza di elevate qualità organolettiche e nutrizionali, ridurre l’impatto ambientale delle coltivazioni e del trasporto.

Chi garantisce sul biologico?

Spesso si avverte pessimismo quando si parla di biologico. “Chissà poi se è vero che non usano prodotti chimici” è una delle frasi più abusate. Sono due i sistemi di controllo. Il primo è quello normativo: ci sono degli organismi che certificano il tipo di produzione biologica. Il secondo è quello sociale: il controllo, se un produttore è locale, conosciuto, e se i suoi prodotti si vedono spesso nei mercati, è forse più forte di quello normativo. Chi sbaglia esce dalla comunità. Vi sono poi i Gas (Gruppi di acquisto solidale) che svolgono un’azione di controllo periodica, andando a visitare le aziende, servendosi anche di competenze importanti. CambiaVento intende operare sull’esperienza dei Gas, non a caso nasce come costola del Gas di Imola, portando le persone nelle aziende e avvicinando chi consuma a chi produce. Operare in trasparenza è il modo migliore per garantire i prodotti e la loro origine. Avere la certezza di cosa si mangia, sia nel fresco che nel conservato, è ormai un imperativo consolidato. Il nostro stare bene di salute passa anche da come ci alimentiamo.

Come viene “confezionato” il prezzo?

Il prezzo del prodotto finale è il frutto di un mix, trasparente, tra ciò che sarà riconosciuto al produttore, il recupero dei costi di gestione del sistema e i costi di consegna (Iva compresa). L’obiettivo finale è quello di un prezzo che con il tempo e con il crescere della comunità possa rendere il prodotto biologico sempre più conveniente mantenendo fisso l’imperativo di riconoscere un giusto compenso a chi lavora e un giusto prezzo per chi acquista. I tempi per raggiungere questo risultato dipendono solo da noi.

Come posso contattarvi?

Per qualsiasi informazioni puoi cercarci via mail a info@cambiavento.it oppure telefonicamente al numero 335375457. La sede sociale della nostra associazione è a Imola in via Rio Palazzi 37. Il nostro magazzino è in via Grandi 8 a Imola.

Sono un produttore come posso aderire?

Scrivici a info@cambiavento.it o chiamaci al 335 375457.  Organizzeremo un incontro nella tua azienda per illustrarti il progetto per una scelta consapevole e motivata.

Qual è il vantaggio per i produttori?

Aderire a CambiaVento significa aderire ad un progetto che vuole promuovere i principi dell’equità nel produrre e nel consumare sano, del fare comunità per affrontare assieme le difficoltà del mondo economico in generale e di ogni produttore e consumatore in particolare. Aderendo all’associazione si entra in un sistema distributivo diverso da quelli tradizionali, allargando così le opportunità di farsi conoscere grazie al sistema di comunicazione di Cambiavento e di usufruire di un ulteriore canale di vendita dei propri prodotti.